Esiste come “le pietre di Venezia”, quelle cantate da John Ruskin; è una pietra di Venezia, che si colloca accanto al nome della città meravigliosa spontaneamente, nel ricordo di chi Venezia non l’ha vissuta da turista, ma l’ha amata. La Locanda Montin non è un ristorante, non è un luogo per alloggiare, non è un bar: è qualcosa di caro al cuore del veneziano e dello straniero che sa cos’è la città, cos’è il fascino della sua acqua, cos’è il veneziano vero.
Da quella fondamenta di Dorsoduro è passato Modigliani all’inizio del secolo; poi c’è passato Ezra Pound e Carena, Cadorin,Guidi, Saetti, Lucchesi, De Luigi, Uto Ughi, Luigi Nono. Là è voluto andare il presidente Carter, là vanno oggi Robert De Niro, Bradd Pitt, Paloma Picasso, Ioko Hono, Mike Jagger, David Bowie e Kinutani, là vanno gli innamorati, quelli che hanno poco tempo; gli studenti della vicina Cà Foscari, i professori.Qui potete soggiornare nelle stanze che ospitarono, tra gli altri, Gabriele D’Annunzio.

Offerte speciali
Guarda le nostre offerte speciali
Scuola di cucina
La cucina tradizionale veneziana è semplice e basata in gran parte su quello che forniva la laguna: principalmente pesce ma anche ortaggi .